Tsunami in Indonesia: cosa è andato storto?

tsunami

Fonte: BBC (traduzione a cura di Equilibrio Instabile)

 

Un terremoto di magnitudo 7,5 si è verificato appena fuori l’isola di Sulawesi alle 18:03 ora locale (10:03 GMT) di venerdì, provocando dozzine di scosse di assestamento.

L’agenzia meteorologica e geofisica indonesiana BMKG ha emesso un allarme per lo tsunami subito dopo il terremoto iniziale, avvertendo di potenziali onde da mezzo metro a tre metri.

Ma ha revocato l’allarme poco più di 30 minuti dopo.

Palu – una città di Sulawesi situata in una baia stretta – è stata colpita da onde alte sei metri. L’acqua in tempesta ha abbattuto gli edifici e causato una distruzione diffusa. Centinaia di persone si erano radunate per un festival sulla spiaggia ed è stata una scena di orrore quando le onde si sono riversate sulla spiaggia, spazzando via tutto sul loro cammino.

L’Agenzia Nazionale anti-calamità dell’Indonesia ha dichiarato che la maggior parte delle vittime a Palu sono decedute a causa dello tsunami.

Si sarebbe potuto salvare più vite?
È possibile, poiché l’Indonesia dispone di un sistema di allarme tsunami più che avanzato, tra cui una rete di 21 boe che avrebbe inviato avvisi anticipati in base ai dati raccolti dai sensori di acque profonde.

Tuttavia nessuna di queste boe – donate dagli Stati Uniti, dalla Germania e dalla Malesia dopo il devastante tsunami del 2004 nell’Oceano Indiano che ha ucciso quasi 250.000 persone  – stanno funzionando. Alcune sono state danneggiate da vandali e altre sono stati rubate.

La loro sostituzione è stata ritardata a causa della mancanza di fondi.

Per questo motivo, il centro nazionale anti-sismico indonesiano predice gli tsunami post-terremoto usando un sistema di modellazione basato sulla profondità e l’ampiezza del terremoto.

Se le boe avessero potuto inviare prontamente i dati, forse il livello di allarme sarebbero stato più accurato…e molte vite si sarebbero potute salvare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...