“Genova è mia moglie”, parola di De Andrè

deandre-1050x700

Fabrizio De Andrè è diventata una figura quasi mitologica, tanto che quando si passeggia a Genova, o in genere sulla bella riviera ligure, il cantautore dagli occhi malinconici è divenuto un cimelio turistico simile al pesto o alla focaccia.

A soccorrerci da questa banalizzazione commerciale arriva un provvidenziale libro fotografico dal titolo allettante, “Genova è mia moglie“, con testi a cura di Stefano Tettamanti e foto di Patrizia Traverso.

Genova è nell’immaginario comune la città dei poeti, dei navigatori e di un’umanità dolente e in perenne movimento; le foto e i testi, che spesso rimandano in maniera diretta o indiretta alle canzoni di Faber, certamente pescano da questi “topos”, ma sanno anche distaccarsi dagli stereotipi, proponendo una Genova “alternativa” e lontana dalla ribalta turistica.

Il libro si apre con una citazione di Faber: “Genova è mia moglie, ci tornerò sempre volentieri“. E’ vero che viaggiando si allargano gli orizzonti, come spesso amiamo dire, ma l’importanza delle radici non va mai sottovalutata: le case, i vicoli, le voci dei bambini, l’incresparsi del mare. I cantautori come Faber e non solo (pensiamo alla Bologna di Lucio Dalla) hanno saputo vivere la città in maniera totale, diventando l’immagine di un tempo che forse non tornerà più.

E allora, possiamo anche perdonare le magliette con la faccia di De Andrè, o le sue canzoni sparate in ogni angolo della Liguria: in fondo, stiamo partecipando tutti a un rito collettivo di nostalgia e di ricordo. Ricordo, forse una parola che oggi dimentichiamo troppe volte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...