Io, io, io: la patologia della nostra epoca

egoism

Fonte: Il Post

Tutti noi siamo dentro un tempo di iper egocentrismo e di crollo delle inibizioni a far passare attraverso se stessi ogni cosa, di ricerca di continue affermazioni pubbliche della propria esistenza e rilevanza, di filtro di ogni nostra espressione attraverso l’implicito o esplicito “io l’avevo detto”, con minori o maggiori accorgimenti per mimetizzarlo (ma sempre minori).
È un atteggiamento che è contemporaneamente fastidioso e sdoganato: ne percepiamo ancora una dose di infantilità e sgradevolezza ma al tempo stesso lo vediamo ovunque intorno e abbassiamo le asticelle a nostra volta, adeguandoci, incapaci di applicare su di noi la misura che vorremmo dagli altri.
Ma il fronte dove è più imbarazzante e disarmante – e uno sforzo sarebbe necessario – è quello dei leader politici, da cui ancora ci aspettiamo malgrado tutto una statura superiore, o almeno una capacità di mostrarla: e soprattutto una inclinazione a dare analisi e proposte prima che autopromozione da concorso di bellezza (che poi nei concorsi di bellezza c’è assai più moderazione), alienati da una sopravvalutazione di sé che si nutre della esigua bolla di attenzioni circostante e terrorizzati dalla possibilità di non essere notati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...