In Polonia: dove l’estrema destra marcia in strada

Scritto dalla redazione

 

L’11 novembre scorso a Varsavia si tenevano le commemorazioni per festeggiare l’indipendenza del Paese; una festa importante per i polacchi, di cui nel mondo si è parlato però solo “grazie” ad un elemento: la presenza di migliaia di giovani vestiti di nero che scandivano slogan come “L’Europa sarà bianca o sarà un deserto”.

La Polonia è uno dei casi maggiori successo nello sgangherato panorama dell’Ue: Varsavia è una capitale moderna e tecnologicamente avanzata, dove si vedono comparire le prime comunità di “expat” provenienti da altri Paesi europei (tra cui anche alcuni italiani).

Tuttavia, nonostante il boom economico, le idee radicali di destra prendono piede, specie nelle campagne: la percezione di molti polacchi è che all’avanzamento economico non sia corrisposta una tenuta della “morale” pubblica. Le trasformazioni straordinarie vissute negli ultimi 25 anni, con l’apertura al mercato e ai capitali esteri, hanno scavato come un senso di impotenza nel cittadino medio, che si vede “invaso” da un mondo che non conosce e che si presenta sotto forma di centri commerciali, musiche straniere, turisti invadenti, etc… La vecchia cara Polonia sembra seppellita.

Decisiva è poi, oltre allo straniamento indotto dalla globalizzazione, la paura verso l’Islam, che in un Paese molto cattolico come la Polonia agita i cuori di molti; ai tempi della crisi dei rifugiati del 2015, Varsavia fu una delle capitali più preoccupate dall’ “invasione islamica” in arrivo (sotto forma di profughi siriani provenienti dalle aree di conflitto).

L’estrema destra, anche in Polonia, mostra quindi una capacità psicologica inquietante nel sapersi insediare nelle paure più profonde dei popoli e nel saper fare anche quei discorsi “anti-global” che (fino a qualche decennio fa) erano appannaggio delle sinistre più radicali.

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...